fbpx
Morello-2_2019-e1574329332141.jpg?fit=1200%2C677&ssl=1

Novembre 21, 2019 Testimonial

Moreno Morello, 46 anni da Padova, l’inviato “bianco” di Striscia la notizia è un tipo meticoloso, uno di quelli che vuole sapere i “perché”. Un San Tommaso che vuole sempre toccare con mano. Qualcuno direbbe che è un rompiscatole. Il che, dato il mestiere che fa, è un complimento. Sono quindici anni che ogni settimana parte per l’Italia con il suo operatore e va a investigare per svelare piccole e grandi truffe, per mettere alla gogna televisiva chi raggira la gente, con una particolare predilezione per i falsi guaritori. È la sua specialità. Da giovane vestiva di nero, perché faceva l’arbitro di calcio, naturalmente inflessibile. Poi, con gli studi di giurisprudenza, si è appassionato a truffe e raggiri e, indossato l’abito bianco, ha trasferito la sua competenza nel giornalismo che qualcuno chiama “d’assalto”, ma che è probabilmente soltanto giornalismo.


Staffelli_2_2019-e1573205653405.jpg?fit=1200%2C675&ssl=1

Ottobre 15, 2019 Testimonial

Tra l’assegnazione di un Tapiro e l’altra, Valerio Staffelli non perde certo di vista la Salute. È questa cura particolare del personale benessere psicofisico che gli consente di essere sempre… sul pezzo, come si dice nel gergo giornalistico. Un’attenzione che non poteva non portarlo a considerare con sincera attenzione la DWB, l’esame che dal 2017 ASC propone alla popolazione sana per la diagnosi assai precoce dei tumori.


IMG_7729.jpg?fit=1200%2C1600&ssl=1

Giugno 19, 2019 Testimonial

“Io sono un esperto di prevenzione”, scherza Andrea Masiello, 34 anni, veterano e colonna portante della difesa dell’Atalanta delle meraviglie, subito prima di sottoporsi all’esame della Diffusion Whole Body, al centro diagnostico ASC di Castelli Calepio. “Per questo voglio provare anche questo”.


Simone-Moro-fot-hp-1.jpg?fit=1200%2C1312&ssl=1

Aprile 19, 2019 Testimonial

C’è chi ama collezionare monete. O francobolli. Oppure fumetti vintage. Simone Moro colleziona invece montagne. Ma, sia chiaro, gli esemplari più rari. È l’unico alpinista della storia ad aver toccato quattro vette di 8.000 metri in pieno inverno: il Shisha Pangma (8.027 m), il Makalu (8463 m), il Gasherbrum II (8.035 m) e il Nanga Parbat (8126 m). Ed è salito sulla vetta di otto dei quattordici ottomila metri, arrampicandosi ben quattro volte in cima all’Everest (8.848 m). Primati, è proprio il caso di dirlo, da capogiro. Mete vertiginose che Simone ha potuto raggiungere perché nel suo zaino affardellato c’era sempre (e c’è tuttora) una dotazione speciale: la costante cura della salute personale.


Michela-Moioli_ASC-Italia_.jpg?fit=1200%2C800&ssl=1

Febbraio 11, 2019 Testimonial

Michela Moioli, campionessa olimpica di snowboard cross, ha deciso di porre ancora maggiore attenzione alla cura del proprio corpo d’atleta e alla prevenzione di tutte le possibili “cadute”, sottoponendosi al nostro esame di diagnosi precoce del tumore. Leggi la sua testimonianza!