Perché la Diffusion Whole Body è un esame privo di rischi

Maggio 15, 2019
bigstock-radiologic-technician-smiling-41009050.jpg?fit=1200%2C800

La Diffusion Whole Body ha performance, secondo i dati della letteratura scientifica paragonabili, a quelle di altri esami diagnostici molto utilizzati in oncologia, come la tomografia computerizzata (TC) e la tomografia a emissione di positroni (PET), i quali però espongono i pazienti a radiazioni ionizzanti e necessitano dell’iniezione endovenosa di mezzo di contrasto.

La Diffusion Whole Body è un esame che si avvale di un’apparecchiatura normalmente in commercio, che è stata appositamente configurata per la diagnosi dei tumori. È un esame privo di rischi perchè si tratta di un esame di diagnosi precoce efficace e a costo biologico pari a zero, poiché non emette radiazioni e non richiede l’iniezione di mezzo di contrasto. Permette di analizzare quegli organi definiti “orfani” in quanto non sottoposti ad altri screening se non quando i sintomi della malattia sono evidenti.

“Secondo la letteratura scientifica, l’esame di Whole Diffusion Body, è sovrapponibile per sensibilità e specificità alla PET. Ma ha il vantaggio di non utilizzare radiazioni né mezzi di contrasto, cioè ha un costo biologico pari a zero. Ed è per questo adatto alla prevenzione nelle persone sane” spiega il Dott. Giuseppe Petralia, Direttore Tecnico di ASC Italia.

Per maggiori informazioni riguardo la Diffusion Whole Body ed il nostro centro, contattaci qui.